Chi Siamo

Un’efficiente caotica organizzazione di cittadini informati.

Parma in MoVimento un’efficiente caotica organizzazione di cittadini informati. Chi siamo? Cittadini che forse hanno capito una cosa semplice ma più complicata da attuare, basta delegare ad altri ciò che ognuno di noi ha il dovere morale di fare: controllare i dipendenti eletti e partecipare direttamente alla politica.

Sei anni fa nasceva il forum denominato “Amici di Beppe Grillo di Parma”, poi “Nonsologrilli” oggi “Parma in MoVimento”. Anche la forma del nome indica una lenta e corretta maturazione di un gruppo eterogeneo, essenzialmente spontaneo, composto da persone normali: studenti, lavoratori di ogni estrazione sociale e provenienza geografica, un brillante mix di culture e modi di pensare. La ricchezza del nostro gruppo è sempre stata la diversità ed oggi è ancora così.

L’associazione politica figlia di questa esperienza sociale, innanzitutto, è un’organizzazione pensata ed adeguata al mondo dei forum, una struttura “orizzontale” dove non esiste direttivo, l’assemblea è il direttivo. L’etica è parte integrante delle regole condivise e soprattutto esiste un percorso civico formativo su criteri meritocratici, aperto a tutti, per diventare “membro attivo” del gruppo. Il “socio attivo” al pari degli altri determina la linea politica del gruppo ed ha diritto di autocandidatura nelle gare elettorali.

In sei anni sono stati svolti ben 406 incontri, dibattiti, appuntamenti ad eventi ed azioni concrete come la raccolta di firme sui temi affrontati in internet e dal vivo. Numeri impressionanti che testimoniano l’entusiasmo di cittadini attivi.

A partire da ottobre 2005 i cittadini posero subito l’accento sul problema dei rifiuti, condiviso da tutti i “forum Amici di Beppe Grillo”, ed i partecipanti di Parma furono i promotori di un coordinamento di associazioni e comitati sensibili, oggi ACGR, per proporre tecnologie alternative all’incenerimento ed alle discariche, già in quel periodo i cittadini erano consapevoli del problema legato alla truffa degli “illeciti” incentivi Cip6 che rubavano milioni di euro alle fonti rinnovabili a sostegno di fonti non rinnovabili. Furono raccolte 10.000 firme ignorate dal Presidente della Provincia, Bernazzoli.

Oltre al tema dei rifiuti si aggiungono altri argomenti di dibattito, come la decrescita felice, la democrazia diretta e partecipativa, la moneta, la vera Class Action e sempre di più emerge l’esigenza di rinnovare l’attuale classe politica legata a doppio filo all’immorale sistema bancario, finanziario, delle SpA monopoliste locali e nazionali. Il gruppo diventa consapevole del fatto di cancellare ogni tipo di fiducia al sistema di potere invisibile che ruota intorno a noi: media, SpA, “partiti”. Pensiamo che il vero cambiamento nasca dentro di noi, siamo noi cittadini che alimentiamo la società errata, siamo noi cittadini i primi ad esser nichilisti, cinici ed apatici alla politica e questo enorme sbaglio si ritorce con violenza contro noi stessi.

L’8 settembre 2007 il gruppo partecipa all’iniziativa di legge popolare, V-Day, parlamento pulito contribuendo con 2900 firme per dire una cosa elementare: fuori i condannati dal Parlamento.

Il 25 aprile 2008 il gruppo partecipa alla promozione di un referendum abrogativo, V2-Day raccogliendo 7799 firme; il referendum se avesse raggiunto il quorum delle 500mila firme avrebbe chiesto al popolo sovrano: 1) abolizione dell’ordine dei giornalisti 2) abolizione del finanziamento pubblico all’editoria 3) abolizione della legge Gasparri.

Alle regionali di marzo 2010, a Parma città, senza alcun precedente elettorale il consenso ricevuto va al di sopra della media regionale, ben l’8% (7.112 voti); in ambito provinciale il consenso vale il 6,87% (14.696 voti).

Il gruppo non mollerà mai e soprattutto ambisce a contribuire al cambiamento della percezione dell’opinione pubblica incidendo sui nostri stili di vita e modi di pensare. Stiamo iniziando a vivere da esseri umani per diventare co-gestori e co-creatori della nostra realtà. Gli aspetti legati agli organi di rappresentanza, le istituzioni ed altro sono solo un tassello della nostra esistenza spesso complicata perché noi, cittadini, non sappiamo codificare al meglio la realtà, non riusciamo a valutarla al meglio in tutte le sue sfaccettature e complicazioni, a volte irrisorie.

Foto Gruppo Parma

Nonostante tutto siamo convinti che solo i cittadini possono, se lo vogliono, costruire una città più umana, sostenibile e conviviale. Noi ci crediamo e lo desideriamo con forza, umiltà, entusiasmo ed energia. Lo stiamo facendo dal 2005, ci siamo e ci saremo.

Come partecipare:

Prendere visione dello statuto scaricabile di seguito. Sempre dai link sotto scaricare la domanda di iscrizione e compilarla (con la domanda si accetta tutto quanto stabilito dallo statuto). Iscriversi al Meetup dell’associazione attraverso questo link: http://www.meetup.com/beppegrillo-69/ e attendere la prima “Assemblea Generale”. Attraverso lo strumento meetup si verrà informati (anche via email) su data, ora e luogo dell’incontro e si potrà dichiarare la propria disponibilità a partecipare (attraverso il pulsante RSVP). Alla prima assemblea consegnare la domanda di iscrizione compilata e dopo l’accettazione da parte del collegio di garanzia si diventerà a tutti gli effetti Socio Ordinario dell’associazione.

meetup parma

Associazione “Parma in MoVimento”

  Modulo Iscrizione Associazione Parma in MoVimento (951,3 KiB, 0 hits)

  • Foto Gruppo Parma
  • meetup_logo
  • meetup_logo_icon

2 pensieri su “Chi Siamo”

  1. Mi fanno sorridere, giusto per usare un eufemismo, i titoli dei media riguardo il ritardo nel formare la giunta di Parma.
    Ma sanno di cosa parlano ? Di cosa scrivono ?

    Forse che a livello locale il tempo si misura usando parametri diversi da quelli nazionali ?

    Ah, naturalmente un sincero augurio per un buon e proficuo lavoro alla città di Parma.

Il sito web ufficiale del gruppo MoVimento 5 Stelle di Parma