Archivio, Comunicati Stampa, Notizie Recenti

Referendum anticasta? Illegittimo.

Apprendiamo dai mezzi stampa che Simone Rossi non comprende il motivo del nostro silenzio riguardo alla raccolta firme per il referendum che dovrebbe abrogare la legge sulla diaria per il soggiorno dei parlamentari a Roma. Cogliamo questa occasione per fare un po’ di chiarezza sull’argomento.
Il Movimento 5 Stelle si è sempre battuto per la cancellazione dei privilegi e per la riduzione dei costi della politica. Prova ne è che siamo stati gli unici nella storia d’Italia ad aver rinunciato al rimborso elettorale e che, dal primo Vday(parliamo del 2007) 350.000 firme per un parlamento pulito giacciono in un cassetto a Roma in attesa di essere discusse e che la proposta Parlamento Pulito sia finalmente votata.Questi sono per noi dei principi fondamentali, mentre c’è stata molta poca trasparenza,da parte dell’associazione che ha promosso il referendum sui “tagli della casta”, al quale invece non abbiamo preso parte. Ad esempio:come avrebbe utilizzato i 52 centesimi per ogni firma che avrebbe ricevuto nel caso di raggiungimento del quorum? Nessuna risposta è pervenuta da Unione Popolare, associazione che ricordiamo essere composta da ex DC e UDC.
Questo problema diventa però secondario visto che questa raccolta firme è illegittima. La legge n. 352 del 1970 infatti parla chiaro. Cito l’art. 31: “Non può essere depositata richiesta di referendum nell’anno anteriore alla scadenza di una delle due Camere e nei sei mesi successivi alla data di convocazione dei comizi elettorali per l’elezione di una delle Camere medesime” che unitamente all’articolo 28: “il deposito presso la cancelleria della Corte di cassazione di tutti i fogli contenenti le firme e dei certificati elettorali dei sottoscrittori deve essere effettuato entro tre mesi dalla data del timbro apposto sui fogli”, ci fa capire chiaramente come questo referendum non si farà.
Tra un anno il Movimento 5 Stelle potrebbe sedere tra i banchi del Parlamento e in quel caso andremo certamente a proporre l’eliminazione dei privilegi. A quel punto vedremo se i partiti avranno il coraggio di tirare l’ennesimo schiaffo al popolo italiano.

16 Comments

  1. avatar Roberto B

    le firme serviranno per presentare quel partito (unione popolare) simil UDC, con casini sponsor alle prossime elezioni politiche !

    .. nel sito il partito sembra una copia del M5S .. ma nella realtà, non farà nulla di ciò che promette, traghetterà solo gli ex DC e gli UDC che la compongono nella terza repubblica ..

    .. è una mossa per fregarci ancora !

    .. hanno raccolto firme per un referendum che non faranno mai e quelle firme le useranno per le elezioni politiche !

    cordialmente

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  2. avatar luk

    se capisco bene, l’M5S dice che invece di firmare un referendum dubbio e propagandistico è meglio aspettare il 2013 e votare M5S. Ma siete cosi’ sicuri di ottenere la maggioranza? perche’ se non l’ottenete, come potete pensare di fare le riforme in parlamento? se si fa un referendum anti-casta passa di sicuro, se il M5S fa il 20 o il 30% non cambia nulla…anzi si alleano destra e sinistra ed e’ peggio di prima!

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 1 Thumb down 6

    • avatar Ennio

      Se si fa un referendum anticasta passa di sicuro?
      E quello del finanziamento pubblico ai partiti? Più che passato, direi “bypassato”.
      Quello sul nucleare? Il referendum era già stato fatto, era passato anche quello, eppure ne è stato necessario un altro.
      Per quel che riguarda invece questo referendum, mi sono spulciato la legge ed effettivamente rischia di essere bloccato (se l’ho spulciata io, figurati coloro che verrebbero colpiti nel portafoglio). Io penso che votare un referendum contro i privilegi, e poi, al momento delle elezioni, votare chi quei privilegi li difende, non porti molto in là. Saluti.

      Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 4 Thumb down 0

    • avatar Rosario Contarino

      Capisci male.

      Il post dice chiaramente che è illegittimo raccogliere firme ADESSO per un referendum da tenersi nell’anno precedente alle elezioni.

      Questo significa che raccoglierle adesso è illeggittimo.

      Semmai ha senso, se dovesse averne lo si vedrà dopo le elezioni, dopo il voto del 2013.

      Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  3. avatar dave

    X Luca Melegari

    1) non è possibile svolgere un referendum in contemporanea con le elezioni politiche, e se vengono convocate le elezioni politiche le procedure referendarie vengono sospese e rinviate di un anno (art. 34);

    2) è vietato depositare le firme di un referendum nell’anno (solare) precedente a quello delle elezioni politiche (art. 31);

    3) le firme si potranno eventualmente depositare dal 1 gennaio (art. 32);

    4) le firme devono essere depositate entro tre mesi dall’inizio della raccolta (art. 28).

    Tutto questo fa sì che le firme raccolte in questo periodo siano nulle e inutilizzabili; il primo giorno possibile per depositare le firme per un referendum è il 1 gennaio 2013, ma in questo caso, per via del punto 4, sarebbero valide soltanto le firme raccolte dopo il 1 ottobre 2012. In tal caso, comunque, il referendum potrebbe svolgersi soltanto nel 2014 o addirittura nel 2015, se le elezioni politiche fossero successive al 1 maggio 2013. Si fa molto prima a votare alle politiche dell’anno prossimo per i partiti che si impegnano a tagliare gli stipendi!

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 12 Thumb down 0

  4. avatar Marcella Moglia

    Luca, secondo me la tua interpretazione non è corretta. Il deposito citato in legge comprende anche le firme.
    Quello che invece mi lascia perplessa, è perché il Sig. Rizzelli stia omettendo la prima frase dell’Art. 28, sulla validità delle firme.
    “28. – ***Salvo il disposto dell’articolo 31***, il deposito presso la cancelleria della Corte di cassazione di tutti i fogli contenenti le firme e dei certificati elettorali dei sottoscrittori deve essere effettuato entro tre mesi dalla data del timbro apposto sui fogli medesimi a norma dell’articolo 7, ultimo comma. Tale deposito deve essere effettuato da almeno tre dei promotori, i quali dichiarano al cancelliere il numero delle firme che appoggiano la richiesta.”
    A me pare che questo significhi che l’obbligo di deposito entro i tre mesi non valga nei periodi citati proprio dall’art. 31.
    Sbaglio?

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 1 Thumb down 0

  5. avatar Luca Melegari

    Caro Luca Rizzielli, quando devi scrivere un’articolo devi considerare che non tutti sono pigri come te e non si fermano a leggere solo quello che gli interessa,ma vanno oltre e leggono anche l’art. 32!!!!! Come volevasi dimostrare il tanto amato M5S che si ritiene dalla parte del popolo spaccia fischi per fiaschi nell’intento di fare i propri interessi. Basta prendersi 5 minuti avviare una ricerca su internet scrivendo legge 352 1970 e iniziare (per chi ne è capace) a leggere i vari articoli. Leggendo l’art.31 si legge che:
    “Non può essere depositata richiesta di referendum nell’anno anteriore alla scadenza di una delle due Camere e nei sei mesi successivi alla data di convocazione dei comizi elettorali per l’elezione di una delle Camere medesime”, una persona intelligente (a questo punto miei cari grillini dubito fortemente che lo siate …. Cioè lo siete … siete intelligenti nel farvi i vostri interessi e non quelli del popolo Italiano) continuando a leggere arriva l’art.32 che cita: 
    “Salvo il disposto dell’articolo precedente, le richieste di referendum devono essere depositate in ciascun anno dal 1  gennaio al 30 settembre.Alla scadenza del 30 settembre l’Ufficio centrale costituito presso la Corte di cassazione a norma dell’articolo 12 esamina tutte le richieste depositate, allo scopo di accertare che esse siano conformi alle norme di legge, esclusa la cognizione dell’ammissibilità, ai sensi del secondo comma dell’articolo 75 della Costituzione, la cui decisione è demandata dall’articolo 33 della presente legge alla Corte costituzionale.
    Entro il 31 ottobre l’Ufficio centrale rileva, con ordinanza, le eventuali irregolarità delle singole richieste, assegnando ai delegati o presentatori un termine, la cui scadenza non può essere successiva al venti novembre per la sanatoria, se consentita, delle irregolarità predette e per la presentazione di memorie intese a contestarne l’esistenza.
    Con la stessa ordinanza l’Ufficio centrale propone la concentrazione di quelle, tra le richieste depositate, che rivelano uniformità o analogia di materia.
    L’ordinanza deve essere notificata ai delegati o presentatori nei modi e nei termini di cui all’articolo 13. Entro il termine fissato nell’ordinanza i rappresentanti dei partiti, dei gruppi politici e dei promotori del referendum, che siano stati eventualmente designati a norma dell’articolo 19, hanno facoltà di presentare per iscritto le loro deduzioni.
    Successivamente alla scadenza del termine fissato nell’ordinanza ed entro il 15 dicembre, l’Ufficio centrale decide, con ordinanza definitiva, sulla legittimità di tutte le richieste depositate, provvedendo alla concentrazione di quelle tra esse che rivelano l’uniformità o analogia di materia e mantenendo distinte le altre, che non presentano tali caratteri. L’ordinanza deve essere comunicata e notificata a norma dell’articolo 13.
    L’Ufficio centrale stabilisce altresì, sentiti i promotori, la denominazione della richiesta di referendum da riprodurre nella parte interna delle schede di votazione, al fine dell’identificazione dell’oggetto del referendum.
    Detto questo si capisce che il referendum sui “tagli ai privilegi parlamentari” è stato presentato entro e non oltre il 30 settembre 2011!!!!!!! E l’ufficio centrale costituito presso la Corte di Cassazione ha deliberato la legittimità di tale referendum, perciò il referendum è valido e si può votare!!!!

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 7 Thumb down 11

    • avatar Roberto

      Buon giorno, vorrei rivolgermi al sig. Luca Melegari.
      Mi congratulo con lei, questo offendere centinaia di persone con poche parole non è da tutti, almeno non lo è per le persone educate e civili che hanno postato in maniera CIVILE (fino al suo post) l’argomento, contrati o no.

      Evidentemete lei si crede al di sopra di tutti, ottimo, ci serviva un altro pontefice, quello che c’è in in questo momento in Vaticano non piace a molti.

      Dopo la sua dissertazione mi chiedo: ma lei è così sicuro di saper leggere??? visto che ha dato dell’ignorante a tutti….

      Secondo lei cosa significa: “Salvo il disposto dell’articolo precedente, [...]” (ho fatto un copia e incolla dal suo post, per non sbagliare, sa com’è noi ignoranti e analfabeti…).

      Comunque quando avrà capito il senso di quella premessa, che di fatto dice che ciò che segue va considerato SOLO in funzione del fatto che sia stato ripettato quanto previsto nell’Art. precedente (ops. il 31), le consiglierei di usare toni e termini diversi nei confronti di pesone che nemmeno conosce.

      Democrazia vuol dire ascoltare anche il pensiero degli altri, che magari è sbagliato (ma questo chi può giudicarlo?? Dio?? lei si ritiene Dio???) o magari no.
      Comunque prima di dare dell’analfabeta a chiunque si accerti di aver capito cosa ha letto e non “TAGLI” gli articoli iniziando a leggere da dove le fa più comodo.

      Se lei sapesse veramente leggere si sarebbe fermato alla virgola perchè già li si capiva che l’Art. 32 non è applicabile, il fatto che non sia stato citato nell’articolo è dovuto al fatto che il sig. Luca Rizzelli (che non conosco) sa leggere meglio di lei, o quantomeno, non è fazzioso e maleduacato come lei.

      In ogni caso, con educazione e il rispetto, si può affrontare ogni discussione, la quale deve portare ad una crescita delle persone e dei propri pensieri, cosa che lei probabilmente ritiene superflua.

      Buona giornata

      Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 2 Thumb down 0

  6. avatar Alma

    Faccio anche ,visto che nessuno del M5S ha ancora dato risposta a questo quesito: Il trattato MES.Perchè Grillo (megafono) non ne parla,nemmeno un accenno? Eppure mi sembra importante più della sfera sentimentale della Bindi o delle lotte intestine del PD.Perchè almeno non informa il popolo della rete della manifestazione del 28 luglio? Con il MES perderemo totalmente e irreversibilmente la nostra sovranità. Movimento 5 Stelle rispondi per favore….

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  7. avatar diego zanotti

    francamente ignoro se sia o no legittimo, ma ritengo sia irrilevante quello che è importante è che il popolo dimostri cosa vuole, che poi non si ottenga alcun risultato che importa, anche gli altri referendum non sono, in linea di massima, serviti a nulla, per me è importante far sapere qual è il sentire dei più

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 0 Thumb down 0

    • avatar Elisabetta

      Ma secondo voi non lo sanno già???
      Se ne infischiano

      Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  8. Sempre che non si si faccia la fine dell’ultimo referendum Sardo, R.I.P da qualche parte.

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 1 Thumb down 0

  9. avatar Stefano Setti

    Vedo che il mio commento è sotto “moderazione” ne sono ben felice e mi permetto di “suggerire” (io l’ho già fatto) di suddividere il blog “nazionale” (Grillo) in grandi argomentazioni tematiche con moderatori competenti per settore, in modo da non veder pubblicati saggi di assoluta incompetenza, senza che questi vengano adeguatamente moderati. La libertà di parola è sacrosanta, il commento deve essere pubblicato (se non contiene insulti, inutili peraltro) , ma deve essere accompagnata da un commento in moderazione, se contiene elementi di incoerenza tecnica.

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 2 Thumb down 3

    • avatar Luca Rizzelli

      Ciao Stefano,grazie per il tuo suggerimento…Ti garantisco che stiamo lavorando in tutte le direzioni per far sì che tutto funzioni alla perfezione o se non alla perfezione almeno in modo proficuo.Bisogna però portare anche un po’ di pazienza in tal senso perchè tutti noi lavoriamo con il proprio tempo libero,io stesso oltre ad essere un consigliere sono anche un operario che si fa i suoi bei turni in fabbrica.
      Aiutateci,partecipate e ricordatevi che un gruppo di cittadini come voi è appena entrato nelle istituzioni con tutte le buone intenzioni del caso!
      a presto

      Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 6 Thumb down 0

      • avatar Stefano Setti

        Ne siamo ben felici! Un ‘amministrazione trasparente, onesta e gestita con i criteri del buon padre di famiglia, rappresenta un fatto rivoluzionario o comunque eccezionale, che, a buona ragione, mette paura al sistema dei partiti infiltrati ovunque. Ti consiglio in un ritaglio di tempo la lettura del l’ ultimo libretto di Rizzo-Stella, sono due giornalisti del Corriere della Sera e quindi non “pericolosi giacobini”. E’ illuminante per capire che cosa si potrebbe risparmiare a tutti i livelli. Ciao Luca e grazie per l’attenzione.

        Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 1 Thumb down 0

  10. avatar Stefano Setti

    Indipendentemente dalla mancanza di chiarezza sul rimborso (su cui concordo) e sulla presunta illegittimità dello stesso (in quanto non è ben specificato nell’articolo di legge citato che si parli di anno solare, come invece sembra sia l’interpretazione corrente, siccome la richiesta è stata presentata il 19 aprile 2012), ritengo che il quesito proposto sia coerente con lo spirito del m5s. E’ una goccia nel mare, ma da qualche parte bisogna pur cominciare. Il quesito è chiaro, limitato, ma difficilmente cassabile, in quanto riferito solo alla diaria.Per questa ragione ho firmato e, se necessario, nei tempi che ne consentano la presentazione senza dubbi di illegittimità, RIFIRMERO’. Per quanto attiene all’eliminazione dei privilegi, siamo qui tutti ad aspettare qualcosa di più preciso per l’elaborazione condivisa di un organico programma a livello nazionale, per sapere precisamente COSA intende fare il m5s, e solo successivamente appoggiarlo con tutta la forza e l’impegno possibile ANCHE a livello nazionale.

    Ti Piace o Non Ti Piace: Thumb up 3 Thumb down 2